martedì 20 gennaio 2009

Testiamo Facebook

Discutendo con la dott.ssa Maria Elena Tizianel, sulla sua tesi di laurea, in parte dedicata allo studio del caso Berto Salotti, avevo annunciato erroneamente, che Facebook come piattaforma ideale per la promozione e per la comunicazione verso i nostri clientei non era indicata, in quanto esclusa dai motori di ricerca e utilizzata per la maggior parte come luogo di svago.

Poi però , con il passare dei mesi, diventando sempre più un frequentatore assiduo del famoso social network, mi sono accorto che su questa piattaforma potevano esserci non solo i miei clienti ma anche amici e, in generale molti interlocutori della mia attività che potevano portare un contributo prezioso al miglioramento della nostra proposta.

Ho creato quindi alcuni giorni fa su Facebook il gruppo e la pagina Berto Salotti proprio per sperimentare un dialogo semplice e senza filtri con molte persone.
Per ora abbiamo un wall con alcuni spunti( ancora poco produttivi) e 97 membri del gruppo: un inizio incoraggiante!

Nei prossimi giorni movimenteremo gli spazi con alcune attività,
rimanete sintonizzati e per ora vi invito ad unirvi a noi nel gruppo Berto Salotti su Facebook!

3 commenti:

ArredaClick ha detto...

Complimenti Filippo, siete sempre "avanti". Qualche mese fa pensavo proprio a Facebook in ottica commerciale decidendo poi di usarlo solo per l'intrattenimento e le relazioni sociali. Tienici aggiornati sul riscontro...in fondo anche Youtube sembrava essere solo entertainment mentre invece diventa spesso comunicazione e formazione.
Buon lavoro!

Maria Elena Tizianel ha detto...

Non posso negarlo: la nascita del gruppo Berto Salotti su FaceBook mi ha sorpreso. Per poco però: il tempo di rendermi conto che non c'era incoerenza tra quanto Filippo Berto mi diceva solo qualche mese fa ("probabilmente FB non è adatto al nostro target"), le modalità con cui finora ha sempre utilizzato altri canali web (questo blog ad esempio!)e oggi. I social network non sono "posto" per target (monolitici,astratti,facilmente categorizzabili) ma per persone (uniche, reali,legate tra loro da, per l'appunto, relazioni di vario tipo sviluppate su canali diversi)e dunque un canale non di vendita, bensì di relazione. Personalmente penso sia proprio questo il punto. I social network come FB permettono di alimentare, coltivare e valorizzare le risorse aziendali inimitabili(fiducia, reputazione, relazioni)così importanti per qualsiasi azienda e per un'impresa familiare in particolare. Quindi...complimenti! E da membro del gruppo, aspetto con curiosità di scoprire le attività in vista:)

Berto Salotti . Filippo Berto ha detto...

grazie Maria Elena, soprattutto per gli ottimi spunti. Inizieremo presto le attività e avremo modo quindi di confrontarci sul campo!